Foto: ROMA – I Fori Imperiali, Plastico dei Fori Imperiali di Arch. Marco Travaglini / Facolta di Architecttura dell’ Universita ‘La Sapienza’ a Valle Giulia. IL TEMPO (25/05/2002): 30; in RARA 2022 (18/01/2010).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA 2022. «Caput Mundi», dal Colosseo alle periferie, presentati 335 interventi su 283 siti archeologici e itinerari – I Fori Imperiali – Interventi di restauro e valorizzazione dei Fori 12,94 milioni di euro. Corriere della Sera (28/06/2022). Foto: Il Tempo (05/2002).

Roma Capitale con 128 interventi per 232 milioni di euro con la Sovrintendenza capitolina, qui l’elenco:

— 5 -Restauro e allestimento della Torre dei Conti, per 6,9 milioni di euro;

— 9 – Interventi di restauro e valorizzazione dei Fori (Fori di Traiano e di Augusto, Tempio della Pace, ricongiungimento dei fori di Traiano, Nerva e Augusto, collegamenti pedonali e ascensore dei Mercati Traianei), 12,94 milioni di euro.

Dai Fori Imperiali, al Colosseo ai quartieri periferici di Roma, come il sito archeologico dei Sette Camini. E poi i cammini giubilari e le ville storiche come Villa Borghese, gli interventi sulle mure Aureliane e Serviane. Sono 335 gli interventi inviati al governo (la scadenza sarebbe stata il 30 giugno) per i finanziamenti del progetto Caput Mundi del valore di 500 milioni , pari al 22% dei fondi totali del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) riguardo al Turismo. Di questi interventi, ben 283 sono su siti archeologi e culturali da realizzarsi a cura del Ministero della Cultura con le varie Soprintendenze. Il progetto avviato con la precedente giunta Raggi, prevedeva 427 interventi, che dalla giunta Gualtieri sono stati diminuiti per snellire le procedure e la fattibilità dei lavori anche in base agli espropri privati.

ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA: La veduta del cortile e del 'Visitor Center' dei Fori Imperiali di Roma (09/2005). Fonte: Courtesy of  Phillip Schmitt, M.A., Rome (09/2005).
Foto: ROMA – I Fori Imperiali – Veduta del cortile del “Visitor Center” dei Fori Imperiali nel settembre 2005; Fonte: cortesia di Phillip Schmitt, M.A., Roma (settembre 2005); in: RARA 2022 (21/09/2005).

E la sfida è grande perché per il 2024 dovranno essere realizzati il 50% degli interventi altrimenti i fondi non saranno erogati. «Il grosso degli interventi sono a Roma per il Giubileo, ma ci sono anche itinerari nel Lazio — ha spiegato il sindaco Gualtieri, che è anche incaricato dal Ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, come commissario straordinario per l’Anno Santo —. C’è l’idea della città al centro della cristianità».

Sono strati proprio il Ministro Garavaglia e il Commissario Gualtieri che hanno presentato martedì mattina gli interventi che riguardano complessivamente 500 milioni . Si tratta del recupero, la valorizzazione e la fruizione del patrimonio monumentale di Roma e del Lazio, usando l’opportunità offerta dal Pnrr in coincidenza con il Giubileo del 2025.

L’obiettivo è quello di creare nuovi percorsi turistici e di rilanciare anche quei luoghi o monumenti «minori» che spesso vengono dimenticati. Il Ministero del Turismo è l’Amministrazione titolare del programma Caput Mundi e ha concertato con il Commissario Straordinario per il Giubileo, che il Governo ha individuato nel Sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, la lista degli interventi e lo ha delegato all’attuazione degli stessi. Gli obiettivi di Caput Mundi sono tre macro-obiettivi di rilancio culturale ed economico della Capitale: aumentare il numero di complessi turistici fruibili, creare offerte alternative ai percorsi tradizionali anche fuori dal centro storico, formare personale qualificato da far entrare in servizio.

Per quanto riguarda la gestione dei progetti sarà istituto un ufficio speciale per il quale sono coinvolte al momento 150 persone, ma il Campidoglio assicura che a settembre saranno 1.200 gli impiegati inseriti, quasi tutti dagli uffici già esistenti. Si tratta di architetti e ingegneri ma anche amministrativi e tecnici. Il timore espresso durante la Commissione capitolina di vigilanza sul Pnrr presidiata da Giovanni Caudo è per i bandi da assegnare: le ditte sono in sofferenza per il rincaro prezzi e si teme la scarsa partecipazione alle gare. Oltre alla scadenza del 2024 quando i lavori dovranno essere conclusi per la metà degli interventi previsti, c’è quella definitiva del 2026.

Fonte / source:
— Corriere della Sera (28/06/2022).
https://roma.corriere.it/notizie/cronaca/22_giugno_28/caput-mundi-colosseo-periferie-presentati-335-interventi-283-siti-archeologici-itinerari-1756f48c-f6c2-11ec-9143-1626935df89d.shtml