Foto: Abb. 389. Rom, SS. Luca e Martina, Unterkirche, Thron aus mittelalterlichen Teilen zusammengesetzt [= Roma, SS. Luca e Martina, chiesa inferiore, trono composto da parti medievali] (Foto ICCD).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA 2022. Roma, SS. Luca e Martina, chiesa inferiore, trono composto da parti medievali; in: Peter Cornelius Claussen, “S. Martina”, pp. 495-509 (in PDF); in: Daniela Mondini et al., Die Kirchen der Stadt Rom im Mittelalter 1050-1300. Vol. 4, M-O, Corpus Cosmatorum II,4. Stuttgart: Franz Steiner Verlag (2020). S.v., Antonio da Sangallo, Palladio & Raffaello (ca. 1518), Graziella Becatti (2014) & Wladek Fuchs (2021).

1). ROMA – Claussen, Peter Cornelius (2020). S. Martina. In: Mondini, Daniela; Jäggi, Carola; Claussen, Peter Cornelius. Die Kirchen der Stadt Rom im Mittelalter 1050-1300 : Band 4: M-O (Corpus Cosmatorum II,4). Stuttgart: Franz Steiner Verlag, 495-509.

RARA 2022. SS. Luca e Martina, chiesa inferiore, trono composto da parti medievali; in: P. C. Claussen, "S. Martina", pp. 495-509; in: D. Mondini et al., Die Kirchen der Stadt Rom im Mittelalter 1050-1300. Vol. 4, M-O; Stuttgart: F. Steiner Verlag (2020).
Foto: Claussen, Peter Cornelius (2020). S. Martina. In: Mondini, Daniela; Jäggi, Carola; Claussen, Peter Cornelius. Die Kirchen der Stadt Rom im Mittelalter 1050-1300 : Band 4: M-O (Corpus Cosmatorum II,4). Stuttgart: Franz Steiner Verlag, 495-509.

Foto: Abb. 389. Rom, SS. Luca e Martina, Unterkirche, Thron aus mittelalterlichen Teilen zusammengesetzt [= Roma, SS.Luca e Martina, chiesa inferiore, trono composto da parti medievali] (Foto ICCD).

[Roma, S. Martina] – Un trono antico in un ambiente barocco. Scrisse Giacomo della Porta nella cappella sotterranea con la tomba di Santa Martina a ovest Assembla un trono dall’aspetto antico (Fig. 389) da parti di marmo riutilizzate permesso. I pannelli laterali sono formati ciascuno da due montanti di marmo (nota 71) da un altro orizzontale I pezzi della barra sono collegati a forma di Π. I lati esterno e anteriore dei montanti anteriori sono collegati da a viticci finemente incisi che emergono da calici e terminano con una croce. In origine erano circa 10 cm più alti perché il motivo si interrompe nella zona inferiore. Nell’alto medioevo esiste per a tale tecnica a Roma non ha paralleli stilistici. Dal 1100 in poi, l’arte marmorea romana ne utilizza uno interamente altri gioielli modellati dalle botteghe dei Cosmati. La posizione cronologica delle spoglie rimane per il momento non chiaro. Uno ha probabilmente i pali e la panca marmorea da una sella nell’antico edificio di S. Martina accettato. I montanti anteriori sono progettati per posizioni d’angolo, come si può vedere dalla loro decorazione come offerto da un tale sedile di pietra (nota 72). Poiché le parti sono assemblate con una certa rozzezza che contraddice la perfetta lavorazione artigianale del resto degli arredi della cappella, c’è la possibilità che si volle trasferire un pezzo autentico dal vecchio edificio di S. Martina alla sua nuova cappella, tanto per te stesso. Sarebbe quindi l’unica parte rimasta della chiesa medievale. Un’incisione di Bosio del 1651 identifica questo trono con quello da cui il Papa distribuì i ceri alla Festa della Purificazione (Nota 73). Che lo fosse è la sede fuori della chiesa che descrive l’Ordo, o quella che un tempo sorgeva nell’abside, deve rimanere aperto.

Fonte / source:
— Claussen, Peter Cornelius; in: Daniela Mondini et al., Die Kirchen der Stadt Rom im Mittelalter 1050-1300. Vol. 4, M-O, Corpus Cosmatorum II,4. Stuttgart: Franz Steiner Verlag (2020). University of Zurich / UZH (03/2022).
https://www.zora.uzh.ch/id/eprint/196620/

S.v.,
Foto: Antonio da Sangallo, Notes on the topographical survey of the Forum of Nerva, Augustus and the Curia (ca. 1518); in: ROME – «Raffaello 1520-1483». Raffaello a Roma è un percorso a ritroso dal 1520 al 1483. Scuderie del Quirinale (5 March – June 2020).

RARA 2021. I Fori Imperiali tra Foro di Augusto, Foro di Cesare e Foro di Nerva di Antonio da Sangallo, Palladio & Raffaello, in: A. Viscogliosi (2017) & (2005). S.v., G. Becatti, (2014) & W. Fuchs, (2021). Foto: Antonio da Sangallo (ca. 1518).
Foto: Roma, I Fori Imperiali tra Foro di Augusto, Foro di Cesare e Foro di Nerva; di Antonio da Sangallo, Palladio & Raffaello (ca. 1518).

2). ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA 2021. Roma, I Fori Imperiali tra Foro di Augusto, Foro di Cesare e Foro di Nerva; di Antonio da Sangallo, Palladio & Raffaello, in: Prof. Arch. Alessandro Viscogliosi, ANNALI DI ARCHITETTURA No. 29 (2017): 101 – 116 & A. Viscogliosi,”Archi diruti”, pp. 224-225; in: F. P. Fiore, La Roma di Leon Battista Alberti. Roma: Musei Capitolini (2005). S.v., Graziella Becatti, (2014) & Wladek Fuchs, (2021). Foto: Antonio da Sangallo (ca. 1518). https://wp.me/pbMWvy-2fk