Foto: Il piano di rilancio degli scavi di Pompei è una ruota panoramica alta sessanta metri, prossimo 8 maggio 2019. FANPAGE | NAPOLI (28/03/2019).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA 2021. Pompei, arriva Zuchtriegel,”in campo anche i droni.” Dietro ai successi di un’archeologia fintamente «pubblica». ANSA & Il Manifesto / Patrimoniosos.it (21/02/2021) & Il Messaggero / Video (21/02/2021). S.v., FANPAGE | NAPOLI (28/03/2019), CORRIERE DELLA SERA (27-28/03/2019) & IL SOLE 24 ORE (19/06/2013).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA 2021. Pompei, arriva Zuchtriegel,"in campo anche i droni." Dietro ai successi di un’archeologia fintamente «pubblica». ANSA & Il Manifesto / Patrimoniosos.it (21/02/2021), et al.
Foto: Il Messaggero (Agenzia Vista) / Video (21/02/2021).

1). ROMA / POMPEI – Pompei, arriva Zuchtriegel,”in campo anche i droni”. Franceschini,”farà bene”.”Al lavoro per aprire cinema e teatri.” ANSA (21/02/2021).

Droni e sensori per mettere in campo un grande progetto “di manutenzione preventiva”, una biblioteca digitale per “condividere subito le ricerche secondo un modello di archeologia pubblica”, il rilancio dei siti cosiddetti minori, da Stabia ad Oplontis a Boscoreale. Ma anche un ‘patto col territorio’ per riqualificare la buffer zone, che con le sue bancarelle, l’architettura sdrucita, i trasporti inefficienti, è da sempre una spina nel fianco del sito patrimonio dell’umanità.

Per Pompei è il giorno del cambio della guardia, dopo Massimo Osanna arriva l’archeologo tedesco Gabriel Zuchtriegel, dal 2015 alla guida della vicina Paestum, di fatto la sua fortuna: “l’ho scelto perché ha dimostrato di essere bravissimo – dice il ministro della cultura Franceschini- come Massimo Osanna ha rilanciato Pompei riscattandola dalla stagione dei crolli, così Zuchtriegel ha rilanciato magnificamente Paestum, un posto sul quale nel 2014 erano in pochi a scommettere”. La nomina però spacca il consiglio scientifico del parco, con due consiglieri su quattro, Stefano De Caro e Irene Bragantini, che si dimettono all’istante con una lettera indirizzata proprio ad Osanna: “Non ci sono le condizioni per collaborare con il suo successore”. E il gesto fa rumore, perché i dimissionari sono archeologi di peso: De Caro, che siede nei consigli scientifici anche dell’istituto superiore del restauro e dell’Ermitage di San Pietroburgo, dopo una lunga carriera nel Mibact ( è stato tra l’altro direttore di Pompei) ha diretto fino al 2017 l’Iccrom, l’organizzazione intergovernativa UNESCO per la formazione nel campo della conservazione e del restauro.

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA 2021. Pompei, arriva Zuchtriegel,"in campo anche i droni." Dietro ai successi di un’archeologia fintamente «pubblica». ANSA & Il Manifesto / Patrimoniosos.it (21/02/2021), et al.
Foto: IL SOLE 24 ORE (19/06/2013). & Pompeii Pompeianorum | FACEBOOK (22/06/2013).

Bragantini, una vita tra scavi e ricerca, ha insegnato a lungo all’università di Napoli. Osanna non ci sta, difende a spada tratta il suo successore: “Ha un ottimo curriculum scientifico, proseguirà il mio lavoro”, dice all’ANSA sottolineando anche che la giovane età del neo direttore “è un valore e segnale di fiducia nelle nuove generazioni”. Tant’è, Franceschini, che ne ha individuato il profilo nella terna finale del concorso lanciato mesi fa (presidente della commissione è stata Marta Cartabia) sceglie di presentare Zuchtriegel alla stampa da una delle spettacolari terrazze del Colosseo, che il sabato di pandemia ha svuotato dai turisti. Classe 1981, sposato e padre di due figli, da poco anche cittadino italiano, il neo direttore ha avuto la meglio su altri 43 studiosi. Con lui nella terna finale c’erano Francesco Sirano, l’attuale direttore di Ercolano, e Renata Picone, architetto, professore di restauro alla Federico II di Napoli. Il ministro sembra non aver avuto dubbi: “Ha cambiato Paestum, e non solo perché sono aumentati i visitatori ed è cresciuto il bilancio: come Pompei anche Paestum ora è un modello di accoglienza, un posto dove si cura la manutenzione e si fa ricerca, dove si portano avanti scavi archeologi”. Insomma, “è la prova che noi italiani quando vogliamo fare le cose le facciamo bene”, incalza Franceschini, che si affaccia sul Colosseo vuoto ma guarda oltre, immagina un futuro “nel quale il turismo internazionale tornerà ad affollare le nostre città e i nostri siti e troverà luoghi molto accoglienti come lo sono oggi Paestum e Pompei. Dobbiamo prepararci – ribadisce- lo Stato deve aiutare le imprese in difficoltà, ma intanto dobbiamo attrezzarci per il domani”.

Osanna, che dal luglio 2020 ha la responsabilità di musei e siti statali, annuisce, si complimenta con il suo successore, ricorda i tanti temi ancora aperti a Pompei. “Mai abbassare la guardia sulla manutenzione”, avverte, concordando sulla necessità, ora che il sito è stato messo in salvo , di puntare al coinvolgimento del territorio e al rilancio dei tanti siti che circondano la città antica. E i nuovi scavi? “Si faranno quando sarà necessario, così come è stato negli ultimi anni”, risponde Zuchtriegel. Che però sottolinea: “non sono la priorità. Abbiamo tantissimo materiale su cui studiare e tanti progetti su cui lavorare”. Inevitabile per Franceschini la domanda su cinema e teatri, da troppo tempo rimasti chiusi: “Stiamo lavorando proprio in queste settimane per mettere a punto misure aggiuntive che garantiscano la sicurezza- risponde il ministro Pd, al suo terzo mandato per spettacolo e beni culturali – ci confronteremo con i tecnici del Cts e naturalmente ci atterremo alle loro indicazioni. Ma il nostro obiettivo è comunque riaprire il prima possibile”. Il clima quasi primaverile della capitale sembra dare forza alla speranza. Intanto la Campania è tornata in zona arancione, anche Paestum e Pompei dovranno di nuovo chiudere i loro cancelli.

Fonte / source:
— ANSA (21/02/2021).
https://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/arte/2021/02/20/pompei-il-nuovo-direttore-e-gabriel-zuchtriegel_6c2b8cfa-f483-4720-a9bd-24f11a6ae9fb.html

2). ROMA / POMPEI – Franceschini sceglie Zuchtriegel per Pompei. Dimissioni di De Caro e Bragantini. Il Manifesto (21/02/2021).

Nomine. L’archeologo, alla guida del Parco di Paestum e Velia dal 2015, sarà il successore di Massimo Osanna. L’annuncio è stato dato nella fastosa scenografia del Colosseo

Nella fastosa cornice del Colosseo – palcoscenico prediletto della propaganda dell’ormai archiviato Mibact –, il «neo» ministro della cultura Dario Franceschini ha annunciato ieri che il nuovo direttore del Parco archeologico di Pompei è Gabriel Zuchtriegel. L’archeologo nato a Weingarten nel 1981 e naturalizzato italiano lo scorso luglio, è stato scelto «personalmente» da Franceschini fra i tre candidati designati dalla commissione al termine di una selezione internazionale alla quale hanno partecipato una quarantina di professionisti dei beni culturali. La nomina non ha suscitato alcuna sorpresa fra gli addetti ai lavori, ma ha provocato le dimissioni immediate di Stefano De Caro e Irene Bragantini, due dei quattro esperti che compongono il Comitato scientifico del Parco di Pompei.

ALLA GUIDA DEL PARCO archeologico di Paestum e Velia dal 2015, incarico che manterrà ad interim, Zuchtriegel era dato ufficiosamente per vincitore fin dal lancio, a metà settembre del 2020, del bando per individuare il successore di Massimo Osanna, passato nel luglio dello stesso anno alla Direzione generale musei. Le ragioni dei rumors risiedevano nella strategia messa in atto da Osanna nel suo settennato a Pompei e amplificata dalla posizione di potere raggiunta in seno al Collegio Romano, che ha favorito le (talvolta fulminanti) carriere dei suoi più stretti collaboratori. Zuchtriegel – che a Paestum era arrivato a 34 anni e con un curriculum ancora da costruire con esperienze e pubblicazioni – ha sbaragliato anche questa volta un’agguerrita concorrenza.

TRA GLI ESCLUSI dalla procedura diffusa «urbi et orbi» per scovare il «migliore», ci sono infatti studiosi del calibro di Maria Paola Guidobaldi – già direttrice degli Scavi di Ercolano e autrice di fondamentali contributi scientifici sulle città antiche dell’area vesuviana – e Giuliano Volpe, ordinario di Metodologia della ricerca archeologica presso l’Università di Bari e presidente del Consiglio superiore per i beni culturali e paesaggistici dal 2014 al 2018.
Durante la gestione di Zuchtriegel il Parco archeologico di Paestum e Velia ha visto quasi raddoppiare gli ingressi e, tra le innumerevoli iniziative, si è aperto anche alle sponsorizzazioni dei privati. Ad orientare la Commissione presieduta dall’attuale ministra della giustizia Marta Cartabia sembra essere stata dunque una visione dei parchi archeologici basata sui «grandi numeri», sul marketing e sul richiamo mediatico. Politica che in questi ultimi anni ha dato origine alla narrazione della «rinascita» di Pompei ma anche di Paestum, considerati da Franceschini modelli di cui vantarsi e da replicare non si sa esattamente dove.

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA 2021. Pompei, arriva Zuchtriegel,"in campo anche i droni." Dietro ai successi di un’archeologia fintamente «pubblica». ANSA & Il Manifesto / Patrimoniosos.it (21/02/2021), et al.
Foto: Karl Briullov, The Last Day of Pompeii (1827–1833).

DIETRO AI SUCCESSI di un’archeologia fintamente «pubblica» si nasconde infatti la disastrosa condizione di buona parte dei siti e dei musei del Paese, logorati dal degrado e dalla perenne mancanza di finanziamenti per tutela e valorizzazione. Senza dimenticare gli operatori dei beni culturali, colonne portanti di un ministero che da una parte investe in inutili e costosissimi progetti quali It’s Art, la «Netflix della cultura», e dall’altra – con l’aggravante di una pandemia – condanna all’invisibilità decine di migliaia di precari.

Fonte / source:
— Il Manifesto / Patrimoniosos.it (21/02/2021).
http://www.patrimoniosos.it/rsol.php?op=getarticle&id=140336

https://ilmanifesto.it/franceschini-sceglie-zuchtriegel-per-pompei/

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA 2021. Pompei, arriva Zuchtriegel,"in campo anche i droni." Dietro ai successi di un’archeologia fintamente «pubblica». ANSA & Il Manifesto / Patrimoniosos.it (21/02/2021), et al.
Foto: Il Messaggero / Video (21/02/2021).

3). ROMA / POMPEI – Osanna: “Pompei luogo dove non bisogna mai abbassare la guardia, auguri a Zuchtriegel.” Il Messaggero / Video (21/02/2021).

(Agenzia Vista) Roma, 20 febbraio 2021 Osanna: “Pompei luogo dove non bisogna mai abbassare la guardia, auguri a Zuchtriegel” “Auguri a Zuchtriegel che ha mostrato a Paestum di saper fare bene. A Pompei serve una persona che si dedichi con passione e professionalità e lui ha un curriculum eccellente anche dal punto di vista scientifico ed è un archeologo che conosce il territorio, cosa estremamente importante per Pompei”. Così l’ex direttore del Parco Archeologico di Pompei e direttore generale Musei del Mibact, Massimo Osanna, ha salutato il suo successore Gabriel Zuchtriegel.

Fonte / source:
— Il Messaggero / Video (21/02/2021).
https://www.ilmessaggero.it/video/invista/osanna_pompei_luogo_dove_non_bisogna_mai_abbassare_la_guardia_auguri_zuchtriegel-5779743.html

Foto / fonte / source:

POMPEII ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA. «Una ruota panoramica a Pompei, davanti agli Scavi? Dott. Gabriel Zuchtriegel, direttore dell’area archeologica di Paestum, ha detto: “No” due anni fa; Ma Dott.ssa Alfonsina Russo da oggi direttrice ad interim del parco archeologico di Pompei, ha accettato, “Si”? Corriere del Mezzogiorno (28/03/2019). https://wp.me/pPRv6-4TD

POMPEII ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA. Wheel of Pompei, Londra, Vienna – Sindaco Amitrano, è un progetto destinato a valorizzare Pompei – Il piano di rilancio degli scavi di Pompei è una ruota panoramica alta sessanta metri, prossimo 08/05/2019. FANPAGE | NAPOLI (28/03/2019) & CORRIERE DELLA SERA (27-28/03/2019).
https://wp.me/pPRv6-4TD

POMPEI BENI CULTURALI – RIVOLTA DI ROMA & POMPEI: L’Unesco & Pompei: «Il sito è a rischio» (…) Pompei sarebbe già stata inserita nella lista nera dei siti Patrimonio dell’Umanità. IL SOLE 24 ORE (19/06/2013). [Foto: Pompeii Pompeianorum | FACEBOOK (22/06/2013).
https://rometheimperialfora19952010.wordpress.com/2013/06/20/pompei-archeologia-e-beni-culturali-lunesco-critica-litalia-su-pompei-il-sito-e-a-rischio-pompei-sarebbe-gia-stata-inserita-nella-lista-nera-dei-siti-patrimonio-dellumanita/

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA 2021. Pompei, arriva Zuchtriegel,"in campo anche i droni." Dietro ai successi di un’archeologia fintamente «pubblica». ANSA & Il Manifesto / Patrimoniosos.it (21/02/2021), et al.
Foto: Karl Briullov, The Last Day of Pompeii (1827–1833).

POMPEII ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA. Karl Briullov, The Last Day of Pompeii (1827–1833); in: History of a Painting: ‘Last Day of Pompeii’ by Karl Bryullov (3 April 2018).
https://theculturetrip.com/europe/russia/articles/history-of-a-painting-last-day-of-pompeii-by-karl-bryullov/