ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA 2020. Il Vaticano e la Spina dei Borghi, Foto: Prima e durante la trasformazione e il restauro (anni ’30?). S.v., Federica Angelucci (2019), Terry Kirk (2006) & Il Messaggero (1936-37 & 1950).

ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA: Federica Angelucci, “The Spina dei Borghi (1848-1930). Transformation and restoration through the files of the Archivio Storico Capitolino.” (2017), in: Associazione Storia della Città (2019).

1). ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA: Federica Angelucci, “The Spina dei Borghi (1848-1930). Transformation and restoration through the files of the Archivio Storico Capitolino.” Steinhauser Verlag (2017), in: Associazione Storia della Città (2019). Abstract and Introduction in English & Testo in italiano [in PDF]. https://wp.me/pPRv6-4J2

VATICANO ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Terry Kirk, "Framing St. Peter's: Urban Planning in Fascist Rome." The Art Bulletin, Vol. 88, No. 4 (Dec., 2006), pp. 756-776; Bartolomeo Mazzotta (2014) & Foto: Il Messaggero (1936-37 & 1950).
Foto: Un altro secolare problema risolto. L’accesso a San Pietro, in: La Domenica del Corriere, a. XXXIX, n. 46, 14 novembre 1937.

2). ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Terry Kirk, “Framing St. Peter’s: Urban Planning in Fascist Rome.” The Art Bulletin, Vol. 88, No. 4 (Dec., 2006), pp. 756-776 [in PDF]; Bartolomeo Mazzotta (2014) & Foto: Il Messaggero (1936-37 & 1950). https://wp.me/pPRv6-4uS

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA 2020. Il Vaticano e la Spina dei Borghi, Foto: Prima e durante la trasformazione e il restauro (anni '30?). S.v.,  F. Angelucci (2019), T. Kirk (2006) & Il Mess. &  La Domenica del Corriere (1936-37).

Foto/ fonte / source:
Un altro secolare problema risolto. L’accesso a San Pietro, in: La Domenica del Corriere, a. XXXIX, n. 46, 14 novembre 1937.
Progettato e rinviato a più riprese dai pontefici già a partire dal XVII secolo, l’abbattimento della “spina di borgo” fu realizzato negli anni Trenta del Novecento, concordemente approvato dal governo italiano di Mussolini e da papa Pio XI. Il clima di conciliazione tra Stato italiano e Santa Sede, esito della firma di Patti lateranensi del febbraio 1929, dette il nome alla grande strada che risultò dallo sventramento progettato da Attilio Spaccarelli e Marcello Piacentini. L’intervento consistette non soltanto nell’abbattimento della “spina”, ma anche in un sostanzioso rimaneggiamento di molti degli edifici dell’area. I lavori iniziarono nell’ottobre del 1936. Via della Conciliazione fu poi perfezionata nel secondo dopoguerra anche in vista dell’anno santo del 1950.