ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA 2020. ROMA – “Monitoraggio e manutenzione nelle aree archeologiche. Cambiamenti climatici, dissesto idrogeologico, degrado chimico-ambientale.” ROMA: L’ERMA di BRETSCHNEIDER (2020). Foto: Vista aerea dell’area archeologica: il Foro Romano (foto a sinistra 1899, foto a destra 2009); in: “Roma ieri, Roma oggi di Alvaro de Alvariis / Flickr (11/2010).

ROMA – Alfonsina Russo & Irma Della Giovampaola (ed.), Monitoraggio e Manutenzione delle Aree Archeologiche. Cambiamenti climatici, dissesto idrogeologico, degrado chimico-ambientale. Bibliotheca Archaeologica, 65 / ROMA: L’ERMA di BRETSCHNEIDER (2020): 1-280.

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA 2020. ROMA - “Monitoraggio e manutenzione nelle aree archeologiche. Cambiamenti climatici, dissesto idrogeologico, degrado chimico-ambientale.” ROMA: L’ERMA di BRETSCHNEIDER (2020).

1). ROMA – Convegno Internazionale “Monitoraggio e manutenzione nelle aree archeologiche. Cambiamenti climatici, dissesto idrogeologico, degrado chimico-ambientale.” Curia Iulia, Foro Romano / Parco archeologico del Colosseo (20-21/03/2019).

Si apre mercoledì 20 marzo 2019 alle ore 14.30 e proseguirà il 21 marzo per tutto il giorno il Convegno Internazionale di Studi “Monitoraggio e manutenzione nelle aree archeologiche. Cambiamenti climatici, dissesto idrogeologico, degrado chimico-ambientale”.

L’impegno del Parco archeologico del Colosseo, che ha promosso e organizzato l’incontro di due giorni, è stato premiato dalla Presidenza della Repubblica Italiana che ha assegnato al Parco la Medaglia del Presidente della Repubblica quale premio di rappresentanza.

Il Parco archeologico del Colosseo ha riunito attorno a temi di estrema attualità, quali i cambiamenti climatici, il dissesto idrogeologico e il degrado chimico-ambientale, i rappresentanti internazionali e nazionali dei maggiori siti archeologici iscritti nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità, oltre che i rappresentanti delle istituzione attive nella sperimentazione di metodologie innovative per la conservazione del patrimonio culturale, al fine di individuare le best practices più adatte alla gestione delle aree archeologiche.

Monitoraggio e manutenzione programmata saranno le parole chiave della due giorni del Convegno Internazionale in programma alla Curia Iulia del Foro Romano, due parole che fanno ormai parte del vocabolario di chi opera quotidianamente nella cura della conservazione e quindi trasmissione della eredità culturale del nostro patrimonio.

In allegato il Programma definitivo / Programma convegno 20 e 21 marzo 2019 / Book of Abstracts. Parco archeologico del Colosseo (2019-20).

— Fonte / source:
Parco archeologico del Colosseo (2020).
https://parcocolosseo.it/evento/monitoraggio-e-manutenzione-nelle-aree-archeologiche/

2). Alfonsina Russo & Irma Della Giovampaola (ed.), Monitoraggio e Manutenzione delle Aree Archeologiche. Cambiamenti climatici, dissesto idrogeologico, degrado chimico-ambientale. Bibliotheca Archaeologica, 65 / ROMA: L’ERMA di BRETSCHNEIDER (2020): 1-280.

Il convegno internazionale di studi, insignito della medaglia del Presidente della Repubblica, si pone come una pietra miliare nel mondo della tutela del patrimonio culturale: per la prima volta infatti, ponendo come risorsa fondamentale la multidisciplinarietà, il Parco archeologico del Colosseo ha riunito i rappresentanti di istituzioni attive nella sperimentazione di nuove metodologie di conservazione per un confronto sulle sfide del nuovo millennio: la riduzione della vulnerabilità e l’ aumento della resilienza attraverso l’ utilizzo di tecnologie a basso impatto. In particolare gli atti illustrano i temi del monitoraggio e della manutenzione programmata nelle aree archeologiche, con il proposito di definire un protocollo che permetta di affrontare e risolvere le conseguenze derivanti dall’ evoluzione e dall’ incremento degli effetti prodotti dai cambiamenti climatici che interessano il nostro pianeta come conseguenza del riscaldamento globale. Attraverso il confronto tra ambiti di ricerca tradizionalmente distanti, i contributi del presente volume delineano quindi nuove metodologie di monitoraggio applicate al patrimonio culturale, senza trascurare l’ ordinaria ma complessa gestione delle aree archeologiche.

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA 2020. ROMA - “Monitoraggio e manutenzione nelle aree archeologiche. Cambiamenti climatici, dissesto idrogeologico, degrado chimico-ambientale.” ROMA: L’ERMA di BRETSCHNEIDER (2020).

The International Conference, which was awarded the medal of the President of the Republic, is a milestone in the world of cultural heritage protection: for the first time, in fact, by placing multidisciplinarity as a fundamental resource, the Parco archeologico del Colosseo brought together representatives of institutions active in the experimentation of new methods of conservation to discuss the challenges of the new millennium: reducing vulnerability and increasing resilience through the use of low-impact technologies. In particular, the proceedings illustrate the themes of monitoring and scheduled maintenance in archaeological areas, with the aim of defining a protocol to address and resolve the consequences of the evolution and increase in the effects of climate change occurring on our planet as a result of global warming. Through the comparison between traditionally distant research areas, the contributions in this volume therefore outline new monitoring methods applied to cultural heritage, without neglecting the ordinary but complex management of archaeological areas.

Fonte / source:
— Parco archeologico del Colosseo (2019-20) / ROMA: L’ERMA di BRETSCHNEIDER (2020).
http://www.lerma.it/index.php?pg=SchedaTitolo&key=00013572

Foto / fonte / source:
— ROMA – Vista aerea dell’area archeologica: il Foro Romano (foto a sinistra 1899, foto a destra 2009); in: “Roma ieri, Roma oggi di Alvaro de Alvariis / Flickr (11/2010). S.v., ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA 2020. 1.0). Giacomo Boni, the Roman Forum (1898-1925): the Excavations / Restorations of the Roman Forum, and the New Museum of the Roman Forum. And Prof. Eng. / Arch. Gustavo Giovannoni, RESTAURO ARCHITETTURA (1890-1945) (05/2020).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Orazio Marucchi, “Recent Excavations in Rome,” The American Journal of Archaeology, Vol. 2., No. 3 (July - Sept., 1886), pp. 334-41 [PDF]. Painting: “The Roman Forum,” by: V.M. Herwegen-Manini, MUNCHEN (1886).

S.v.,

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA 2020. ROMA - “Monitoraggio e manutenzione nelle aree archeologiche. Cambiamenti climatici, dissesto idrogeologico, degrado chimico-ambientale.” ROMA: L’ERMA di BRETSCHNEIDER (2020).

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA 2020. Commissario delegato per le Aree Archeologiche di Roma e Ostia Antica e ulteriori informazioni relative anche alla Commissione. MIBACT / SAR & OSTIA (2008-12 & 2020). Foto & stampa 1 di 181 (09/2020).

RAPPORTO ARCHEOLOGIA 2012 - Dall
ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA 2020. I segreti sotto il suolo di Roma - I romani camminano su 20 metri e 27 secoli di storia. FOCUS (21/03/2020). Foto: Comune di Roma (09/2020). S.v., L'Espresso (31/03/2011): 68-71 [in PDF].

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA 2020. I segreti sotto il suolo di Roma – I romani camminano su 20 metri e 27 secoli di storia. FOCUS (21/03/2020). Foto: Comune di Roma (09/2020). S.v., L’Espresso (31/03/2011): 68-71 [in PDF]. https://wp.me/pbMWvy-FK